logo

Dove Siamo

  • architetto Forlimpopoli
  • Indirizzo: via Forlimpopoli Centro, 1
  • Provincia: FC
  • Città: Forlimpopoli
  • Cap: 47034

Architetto Forlimpopoli

featured image

Sei un architetto che svolge attività professionale a Forlimpopoli?

Se stai pensando come avviare il tuo studio e raggiungere clienti che potrebbero avere bisogno dei tuoi servizi e delle tue competenze, un passo importante è quello di realizzare un sito internet che diventi il tuo migliore biglietto da visita. Noi sappiamo come aiutarti.

Contattaci per scoprire come diventare l’architetto più richiesto a Forlimpopoli

Contattaci





Desideri casa a Forlimpopoli? Chiama l’Architetto

Se coltivate da tempo il desiderio di una casa a Forlimpopoli
c’è una figura professionale che può aiutarvi a dare forma al vostro sogno: l’Architetto.

Marco Vitruvio Pollione, il maggiore teorico dell’architettura, vissuto in epoca romana nella seconda metà del I secolo, dà una definizione esaustiva delle caratteristiche che deve racchiudere un progetto architettonico per essere considerato davvero tale: stabilità, utilità, e bellezza. Questi sono anche i pilastri sui quali il nostro Studio di Architetti Associati si fonda, offrendo competenza e innovazione.

Seguiamo da vicino, dall’ideazione fino alla conclusione dei lavori, ogni singolo progetto, garantendo la sicurezza totale dei vostri investimenti.

Studiamo in ogni dettaglio il modo migliore per organizzare gli spazi della vostra casa, con l’obiettivo di renderlo un luogo da amare, e dove si ama tornare, dopo una lunga giornata di lavoro, o dopo un viaggio, con la certezza di potersi rigenerare.

Desideriamo creare per voi, e insieme a voi, un rifugio confortevole da dedicare alla condivisione con gli affetti più cari, un luogo dove essere creativi nella vita quotidiana, e da potere considerare Casa nel senso più profondo del termine.

Contattaci per una chiacchierata informale che ci aiuterà a conoscerti, e a capire come realizzare un’abitazione che sia il ritratto della tua personalità unica e inconfondibile. Uniremo la tua visione e le nostre competenze, mettendo insieme la pietra angolare che sarà il primo passo verso la realizzazione concreta della tua casa.

Cerchi casa a Forlimpopoli? Siamo qui per aiutarti, iniziando dalle fondamenta. Come solo un Architetto può fare.

Scopriamo la bellezza di Forlimpopoli

Situata nella provincia di Forlì-Cesena, Forlimpopoli è una ridente località dell’Emilia Romagna, compresa tra pianure verdi, montagne e mare. Dalle antiche origini storiche, dell’area dove sorge l’attuale Forlimpopoli, si hanno notizie sin dal periodo noto come “”Paleolitico Inferiore“”.

Nota con il nome di Forum Popili durante l’età romana, Forlimpopoli già in tempi antichi, era nota per la sua posizione strategica – essendo in prossimità della via Emilia – e per lo sviluppo delle sue attività agricole e artigianali, come ben testimoniano le centinaia di anfore rinvenute nel luogo. Importante sede vescovile durante il V secolo, Forlimpopoli vide il suo prestigio e la sua importanza scemare nel corso dell’Alto Medioevo, allorché le frequenti inondazioni indussero i contadini a cercare zone decisamente più fertili e sicure.

Nella Città Artusiana, nota per aver dato i natali al celebre scrittore e gastronomo Pellegrino Artusi, di certo non mancano gli spunti di visita. Tra le principali attrazioni di Forlimpopoli troviamo, innanzitutto, la Rocca Albornoziana. Dall’imponente pianta quadrata che abbellisce la piazza principale della città, la Rocca ospita il Municipio di Forlimpopoli ma, soprattutto, il Museo Archeologico Aldini, ricco di manufatti, anfore e reperti trovati nelle vicinanze.

Ma Forlimpopoli è celebre anche per la sua raffinata gastronomia: proprio nella città Artusiana, infatti, è ospitato il “”Centro di cultura Gastronomica“”, interamente incentrato sull’arte di mangiar bene. Tra gli appuntamenti da non perdere a Forlimpopoli, la Festa Artusiana con degustazioni e rassegne ispirate a Pellegrino Artusi.

Architettura sostenibile

Quello dell’architettura sostenibile è un tema sempre più attuale, che si inserisce nell’ambito più ampio del vivere sostenibile.

Il significato è molto semplice: fare architettura in modo sostenibile consiste in un agire che abbia un impatto il più possibile limitato sull’ambiente, nella direzione della sua tutela. Alla base c’è quindi un’etica ben precisa, che tocca sia la salvaguardia ambientale che il benessere psicofisico degli esseri umani ai quali sono destinate le strutture progettate e costruite.

In termini pratici questo si traduce in progetti che abbiano fra gli obiettivi quello di inserire gli edifici nell’ambiente in modo armonioso, evitando stravolgimenti dell’assetto ambientale circostante, e apportando un miglioramento delle condizioni di vita delle persone che ne abiteranno gli spazi.

Molto frequente è il riuso di edifici preesistenti, ai quali viene data nuova vita nel rispetto della struttura e dell’identità originarie. Altri fattori che concorrono sono l’uso di materiali che siano duraturi e l’attenzione verso il comfort abitativo.

Sai che a #Comune# puoi trovare negozi che trattano arredamento green? Contattaci, sapremo indirizzarti nel modo migliore per realizzare un progetto abitativo sostenibile in ogni suo elemento.

Altro aspetto importante da considerare per lavorare nell’ottica della sostenibilità è prevedere l’uso di energia proveniente da fonti rinnovabili, ovvero risorse naturali che non siano inquinanti, e che si rigenerino in misura equivalente al loro utilizzo.

Molti sono anche gli esempi di progetti di architettura sostenibile attuati in paesi in via di sviluppo, attraverso la valorizzazione delle risorse e dei materiali naturali locali: un intervento di tipo solidale, che arricchisce di ulteriori significati questa modalità virtuosa del fare architettura.

Abiti a Forlimpopolie vuoi ristrutturare la tua casa in modo sostenibile? Rivolgiti al nostro studio di architettura per capire come fare.

Il Feng Shui

Il Feng Shui nasce in Cina in seno al Taoismo, e si presenta come un’arte che affianca l’architettura tradizionale, per creare spazi improntati all’armonia fra interno ed esterno. Le sue origini sono incerte, ma indubbiamente antichissime.

Le parole d’ordine nel Feng Shui sono benessere e armonizzazione dell’energia, e lo strumento per ottenerle è la consapevolezza, acquisita grazie alla conoscenza dei principi che stanno alla base di questa antica disciplina.

Hai voglia di approfondire la conoscenza del Feng Shui? Se abiti a #Comune# saremo lieti di offrirti una consulenza che risponda ad ogni tua curiosità.

Nel termine Feng Shui sono racchiusi i concetti di Vento e Acqua, due elementi naturali che hanno un grosso influsso sulla vita del Pianeta Terra, e che nella cultura cinese esprimono pace, prosperità, felicità e salute.

I principi del Feng Shui non si limitano alla disposizione delle stanze e della mobilia di un nucleo abitativo, ma si estendono anche ai materiali usati per l’arredo. Sì a materiali naturali: legno, pietra, metallo, che creano anche un’unione e una continuità fra ambiente interno ed esterno. Assolutamente sconsigliata è invece la plastica, che oltretutto, come tutti sanno, è antiecologica.

Anche i colori hanno un peso importante, e vanno calibrati stanza per stanza, in base alla destinazione d’uso di ogni spazio: blu o verde per la camera da letto favoriranno un riposo profondo, il giallo in cucina dona energia per iniziare bene la giornata, e stimola un sano appetito, mentre il rosso o l’arancione in una stanza spesso destinata alla socialità come il soggiorno, favoriscono una buona interazione e piacevoli conversazioni con i propri ospiti o con i famigliari.

Prima di qualsiasi altra cosa, sarebbe bene ricordare di liberarsi di tutti gli oggetti superflui accumulati nel tempo, per permettere così la circolazione di energia nuova in casa.

Architettura del Paesaggio

L’architettura del Paesaggio è un’affascinante branca dell’architettura che si occupa della creazione di spazi aperti, urbani o rurali.

L’Architetto Paesaggista cura la bellezza degli spazi naturali, con un’attenzione particolare alla tutela dell’ambiente sul quale va a operare con i suoi progetti. Si tratta di una professione ancora poco riconosciuta in Italia, al contrario molto apprezzata in altri paesi europei.

Un’efficace definizione di questa professione è quella di regista, o coordinatore, se si preferisce, di tutte quelle figure professionali che si prendono in carico la trasformazione di un territorio specifico.

Fra i compiti di un Paesaggista è di grande importanza il mettere in relazione il proprio progetto con l’ambiente nel quale si andrà a inserire, nel rispetto delle fondamenta preesistenti, materiali e immateriali:

l’ambiente naturale, ma anche la storia e le tradizioni del luogo.

Fra gli attrezzi del mestiere non può mancare una forte dose di creatività, unita a una visione ad ampio raggio, nel tempo e nello spazio: gli spazi progettati devono rispondere a caratteristiche estetiche e funzionali, senza che le une prescindano dalle altre.

L’Architetto del Paesaggio forma la sua professionalità a partire dall’amore per principi etici ed estetici profondi e definiti, che riesce a concretizzare nella sua attività grazie all’acquisizione di competenze tecniche e scientifiche.

La sua professione è di ausilio anche alla salute delle persone: la creazione o il recupero di spazi verdi aiuta a prendersi cura di sé da un punto di vista psicofisico. La Bellezza allieta lo spirito, e la possibilità di camminare in uno spazio naturale preserva il benessere del corpo.

L’ottimizzazione delle risorse naturali risponde all’esigenza di donare valore al vivere quotidiano in interazione con la natura che ci circonda, e della quale, come esseri viventi, facciamo parte.

Per questo è importante anche il dialogo con gli abitanti del territorio al quale è indirizzato il progetto: ascoltare dalla loro voce il racconto dei luoghi che vivono quotidianamente, aiuta a capire meglio quali possano essere i passi più adeguati da compiere per esaudire le loro aspirazioni, in direzione di un miglioramento della qualità della vita.

Conosci i giardini e i parchi più belli realizzati da Architetti paesaggisti a Forlimpopoli?

Architettura e Arte

La prima cosa da precisare inaugurando un discorso sullo statuto di arte in merito all’Architettura, è che si tratta di una disciplina che viene inserita nell’ambito delle arti visive plastiche. Dunque, la sua stessa denominazione formale anticipa una componente importante della sua natura.

L’Architettura nasce per rispondere a esigenze pratiche e funzionali, quali il bisogno di protezione della vita dell’uomo dagli agenti atmosferici esterni, ma con il tempo si sviluppa in modo sempre più complesso, entrando a pieno diritto nella sfera delle discipline che producono opere di ingegno artistico, e che contribuiscono a rendere magnificenti le città nelle quali abitiamo.

Le opere architettoniche sono specchio fedele delle epoche storiche nelle quali sono state realizzate; in qualche modo rivelano il carattere peculiare che le ha contraddistinte, e che ha fatto germogliare i semi della loro architettura.

Come non essere d’accordo con l’enunciato di Le Corbusier che afferma che L’Architettura è un fatto d’arte, un fenomeno che suscita emozione, al di fuori dei problemi di costruzione, al di là di essi. La Costruzione è per tener su: l’Architettura è per commuovere? Quando desideriamo conoscere la personalità di un luogo nel quale viaggiamo, diamo per scontata la visita agli edifici principali che vengono associati al suo nome nel mondo.

Probabilmente l’emozione di cui parla il celebre architetto e artista francese non è la stessa per tutti, e nasce soprattutto grazie a una sensibilità affinata dalla frequentazione con il bello e con l’arte. Ma obiettiva è l’attribuzione del titolo di opera d’arte, ovvero del frutto di un ingegno, e della ricerca della chiave per instaurare una comunicazione visiva, per moltissime opere architettoniche in tutto il mondo.

Conosci davvero ogni angolo di architettura a #Comune#? Esplora la tua città, e fai un viaggio straordinario nella bellezza della sua architettura: il primo luogo dove esercitarsi come viaggiatori è il quotidiano!